pc-facile
Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti




A settembre la fine del mondo. La Nasa (perfortuna) smentisce

ale 09/06/15 @ 06:00  

A settembre la fine del mondo. La Nasa (perfortuna) smentisce

Ecco un altro allarme catastrofico lanciato negli ultimi tempi dal web: a settembre la Terra verrà colpita da un asteroide, tale cruento sarà l'impatto che l'intero pianeta andrà distrutto.

A dare la notizia, rimbalzata come una molla su tutti i social, pare essere un gruppo di complottisti che ha trovato nella Bibbia alcuni passi che porterebbero a pensare all'imminente catastrofe. Pare che la fine del pianeta debba essere attorno al 20 settembre 2015 quando un asteroide piomberà sulla Terra innescando una serie di catastrofi naturali che porteranno alla nostra estinzione. Un quadretto di tutto rispetto che ha innescato il panico negli utenti creduloni che hanno letto la notizia.

Perfortuna la stessa Nasa, evidentemente preoccupata della reazione di una fetta non indifferente di internauti, ha pensato bene di smentire la notizia: "sono balle, non ci sono asteroidi o comete attualmente in rotta con la Terra, la probabilità di un grande scontro è molto bassa".
E anche il fisico Valsecchi conferma ciò che la Nasa riferisce: "se fosse vero, lo dovrei sapere, caspita! Ovviamente la notizia è destituita di fondamento. Quelli che mettono in circolazione simili panzane (sfidando intrepidamente il senso del ridicolo) potrebbero almeno informarsi un po'. Lo scopo di questi siti (in riferimento a portali indicati come conoscitori di verità nascoste) è di segnalare alla comunità astronomica quali asteroidi vadano riosservati, in modo da migliorare la nostra conoscenza della loro orbita fino ad un punto tale da poter escludere che impatteranno la Terra nel prossimo futuro. In realtà la maggior parte di loro non causerebbe alcun danno perchè sono troppo piccoli, e per tutti vale il fatto che le piccole probabilità di impatto non sono la conseguenza del fatto che siano veramente in rotta di collisione con la Terra, ma piuttosto dipendono dalla nostra incompleta conoscenza del loro moto. Per questo occorre riosservarli".



News correlate:

[19/06/04] Marte, le sonde sono sfinite

Commenta questa news

Nome:

Commento:

Conferma visiva:


Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti



Ho perso la password


Glossario | Blog | Cerca
© 2000-2018 pc-facile.com